Pensioni, assegni, indennità per invalidi civili, ciechi civili e sordi: importi e limiti reddituali 2022

26 Dicembre 2021

Il 23 dicembre scorso INPS ha emanato la consueta circolare (n. 197/2021) con cui ufficializza il rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno venturo. INPS applica quindi le indicazioni del Ministro dell’economia e delle finanze decreto (17 novembre 2021) che ha fissato la perequazione delle pensioni a +1,7% dal 1° gennaio 2022, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo.

Dalle tabelle allegate alla circolare risultano le variazioni che riportiamo di seguito e che riguardano sia gli importi delle diverse provvidenze che i limiti reddituali quando previsti.

Riportiamo anche i dati relativi alle maggiorazioni rammentando che, in questo secondo caso, i limiti reddituali si calcolano in modo differente e più restrittivo (ad esempio è computata la stessa pensione.

Provvidenza Importo Limite di reddito
2021 2022 2021 2022
Pensione ciechi civili assoluti 310,48 315,45 16.982,49 17.050,42
Pensione ciechi civili assoluti (se ricoverati) 287,09 291,69 16.982,49 17.050,42
Pensione ciechi civili parziali 287,09  291,69 16.982,49 17.050,42
Pensione invalidi civili totali 287,09  291,69 16.982,49 17.050,42
Pensione sordi 287,09  291,69 16.982,49 17.050,42
Assegno mensile invalidi civili parziali 287,09  291,69 4.931,29 5.010,20
Indennità mensile frequenza minori 287,09  291,69 4.931,29 5.010,20
Indennità accompagnamento ciechi civili assoluti 938,35 946,80 Nessuno Nessuno
Indennità accompagnamento invalidi civili totali 522,10 525,17 Nessuno Nessuno
Indennità comunicazione sordi 258,82 260,76 Nessuno Nessuno
Indennità speciale ciechi ventesimisti 213,79 215,35 Nessuno Nessuno
Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major 515,58 523,83 Nessuno Nessuno

Maggiorazioni
La maggiorazione massima per invalidi civili totali, sordi, ciechi 18/65 anni titolari di pensione è fissata per il 2022 a 368,58 euro mensili (364,93 nel 2021).
I limiti reddituali per il 2022: pensionato solo, 8.583,51 euro (8.476,26 nel 2021); pensionato coniugato, 14.662,96 euro (14.459,90 nel 2021). (Carlo Giacobini, Direttore generale di Iura)